In un mercato sempre più competitivo, in che modo le aziende fintech si stanno adattando per migliorare il loro processo decisionale? In settori come assicurazioni, mercati dei capitali, criptovaluta, ricchezza e gestione patrimoniale – i dati alternativi si stanno dimostrando una preziosa fonte di informazioni.

Tutti i dati utilizzati per valutare e prendere decisioni su una società o un investimento che è al di fuori delle fonti tradizionali, ad esempio bilanci, comunicati stampa, documentazione della Securities and Exchange Commission (SEC) ecc. Sono considerati dati alternativi.

Alcuni esempi di utilizzo di dati alternativi nel mondo delle criptovalute e nel capital markets

Dati alternativi e criptovaluta I prezzi delle criptovalute sono sensibili alle speculazioni, un fattore che non ti aspetti di trovare in alcun record finanziario. Quindi, come fanno gli investitori a ottenere una visione predittiva di una criptovaluta come il bitcoin? Bene, alla radice di esso, Bitcoin fa appello a tre gruppi di persone; gli appassionati di tecnologia / programmatori di computer interessati alla tecnologia di cripto-mining o blockchain, gli speculatori che la usano come riserva di valore e sperano di vendere a un prezzo più alto, e i criminali che conducono attività illegali e usano il bitcoin come mezzo anonimo di transazione.

I dati relativi al comportamento di questi profili utente sono le briciole di pane che formano intuizioni utilizzate per prevedere le variazioni dei prezzi dei bitcoin.
Una di quelle fonti di dati, che si basano sul comportamento online delle persone è Google Trends; uno strumento gratuito che consente alle persone di tracciare i termini di ricerca più popolari in tutto il mondo. Uno studio del 2015 di Aaron Yelowitz e Mathew Wilson ha utilizzato le informazioni di Google Trends per stabilire una relazione tra le ricerche su Google (che non erano direttamente correlate al bitcoin) e l’interesse per i bitcoin.

Lo studio ha monitorato i termini di ricerca relativi alle attività illegali e alla programmazione informatica e ha scoperto che un crescente interesse per l’attività illegale e la programmazione informatica (minatori di bitcoin) su Google ha aumentato l’interesse per i bitcoin. Inoltre, uno studio precedente del ricercatore Ladislav Kristoufek mostra una correlazione positiva tra ricerche di bitcoin e prezzi agli scambi. Pertanto, i due studi insieme mostrano che se si fosse in grado di tracciare dati alternativi dai tre profili utente menzionati in precedenza, avrebbero trovato un modo per prevedere i prezzi delle criptovalute.

Un esempio reale di questo fenomeno sul lavoro è una riduzione del 22% del prezzo dei bitcoin nel 2013 dopo che l’FBI aveva distrutto un mercato criminale online chiamato Silk Road; dove i prodotti tra cui pistole ed ecstasi sono stati scambiati con bitcoin. Usando i conti bancari collegati alle transazioni in bitcoin, l’FBI è stato in grado di lavorare all’indietro e arrestare alcuni dei proprietari dei conti; contrastando così il fattore di anonimato che ha attratto entità criminali nella criptovaluta e ne ha influenzato il prezzo.

Dati alternativi e capital markets

I mercati di capitale e i dati sono sempre stati nella stessa barca; dati di mercato, transazioni bancarie ecc. sono stati tradizionalmente utilizzati per fornire informazioni dettagliate.

Tuttavia, quando si tratta di dati alternativi, questo settore non delude. Hai mai sentito parlare di Foursquare? L’app che ti consente di condividere quando sei nel tuo ristorante preferito effettuando il check-in online. La società rende anonimi questi dati e li fornisce come servizio ad altre società che possono trovarne valore. La potenza di questo tipo di dati era evidente già nel 2016. Utilizzando i dati del traffico pedonale in 1.900 negozi di Chipotle (catena di ristoranti messicani), Foursquare ha previsto che le vendite del primo trimestre 2019 di Chipotle sarebbero diminuite di quasi il 30%; confermato quando Chipotle ha riportato un calo del 29,7% nel primo trimestre delle vendite.

Un’altra fonte di dati alternativi utilizzati per gli investimenti nei mercati di capitale sono le immagini satellitari. Le immagini dei parcheggi dei supermercati sono prese quotidianamente dai satelliti; il numero di veicoli parcheggiati su tali immagini viene analizzato per fornire stime del traffico degli acquirenti. Da qui i possibili investitori possono fare delle mosse e previsioni. Orbital Insights, un’azienda in questo campo, ha identificato un calo trimestrale del 5,4% del traffico a Walmart prima della chiamata degli utili del 2 ° trimestre del 2019. La gamma di dati satellitari utilizzati include il traffico immobiliare, i movimenti delle navi che indicano le spedizioni di merci e i turni di produzione. (fonte: dataconomy.com)

Di redazioneSparklingRocks