Più di una persona aveva già in tasca quello che i giornalisti chiamano “coccodrillo” un bel necrologio pronto, sulla cripto Bitcoin. E invece la moneta di Satoshi  è viva, dall’inizio del 2019 è cresciuto del 119%, sfiorando (a maggio) gli 8000 dollari. Le teorie sul rialzo sono molteplici, le tensioni geo-politiche ad esempio fanno percepire la moneta elettronica come un asset sicuro e in questo scenario nascono iniziative e prodotti con l’obiettivo di facilitare l’adozione della criptovaluta.

Sono esempi l’App di Flexa, SPEDN, che permette di pagare in bitcoin da Game Stop (e centinaia di altri negozi), e una nuova, più economica, versione dell’Exodus, lo smartphone di HTC con wallet integrato.

Google torna alla carica e rende gratuite alcune App come Freelancer Simulator Inc : Game Dev Money Clicker: un gioco gestionale in cui si simula appunto la vita di un freelancer (dove non manca ovviamente la possibilità di minare Bitcoin e simili e di “creare la propria Silicon Valley“, come suggerito dagli stessi sviluppatori).

Il Quiz Bitcoin Play di John McAfee

Chi potrebbe essere il conduttore di un quiz dove si vincono piccole parti di Bitcoin? Si chiama Bitcoin Play, l’app nata dalla mente di John McAfee, il creatore dell’antivirus, che il 4 maggio l’ha rivelata e lanciata su Google Play.  Gli sviluppatori hanno spiegato che l’app consente agli utenti di testare la propria conoscenza sulla storia, lo sport o l’intrattenimento in generale, in stile Trivial, rispondendo a domande a scelta multipla. Naturalmente più si risponde correttamente e più aumenta il valore del premio, ma attenzione al tempo: solo 10 secondi per rispondere a una domanda. Il gioco prevede che gli utenti vengano premiati in satoshis (l’unità di base e più piccola della valuta bitcoin che è registrata sulla blockchain), che può essere inviata direttamente ai loro portafogli di criptovaluta. L’app viene continuamente aggiornata con nuovi set di domande e permette di competere con altri utenti nella Weekly Competition, ove è possibile vincere premi extra.

Mi “gioco” il bitcoin

Una volta bastava entrare in un bar, compravi un gelato, cambiavi la moneta e facevi qualche partita a Out Run, sognando di avere una Ferrari e una bionda vicino. Il massimo che potevi ottenere era inserire il tuo record: xbcbdgdfertwww! I tempi sono cambiati, il gioco su video, o meglio il video gioco si esercita con la console, lo streaming su youtube per un’esperienza di share ludica, fino a nuove forme di intrattenimento che ricompensano la tua abilità in cripto valute.

Tra gli esempi citiamo Huntercoin un multiplayer dove i giocatori hanno due semplici obiettivi: raccogliere le monete disponibili e portarle in una banca ed eliminare gli altri giocatori. Tutte le azioni richiedono una piccola quantità di crypto per essere eseguite. Se viene ucciso un giocatore, le sue coin sono rilasciate all’interno della mappa per poter permettere ad altri utenti di trovarle.

Storm Play è un altro game basato sul microtasking. I giocatori devono eseguire dei compiti come partecipare a un sondaggio, o scaricare un App. Dopo aver eseguito un task si ricevono dei Bolts che possono essere convertiti in BTC, ETH o Storm.

Sui vari App store si possono trovare e scaricare diversi giochi che permettono di “collezionare” cripto, serve solo un po’ di abilità.

Di redazioneSparklingRocks