Ant group

Sul sito della società si legge che Ant Group è una società tecnologica innovativa che mira a portare vantaggi inclusivi e servizi sostenibili nel mondo. Formalmente istituito nell’ottobre 2014, le sue origini risalgono ad Alipay, lanciato nel 2004.

Jack Ma cala il sipario nel teatro mondiale della borsa e con il ramo fintech del colosso cinese dell’e-commerce Alibaba e principale società cinese di pagamenti online, presenta richiesta di doppia quotazione a Hong Kong e allo STAR Market di Shanghai, risposta della Cina al Nasdaq, e si prepara a raccogliere fino a 30 miliardi di dollari in quella che sarebbe la più grande Ipo al mondo.

L’offerta pubblica iniziale di Ant sarebbe la prima quotazione simultanea a Hong Kong e sullo STAR, che ha debuttato un anno fa, consolidando così lo status di Hong Kong come mercato Ipo internazionale e contribuendo a elevare lo STAR a un ruolo centrale dei mercati dei capitali.

L’azienda lo scorso anno ha registrato un utile di quasi 17 miliardi di yuan (circa 2,5 miliardi di dollari), con una crescita astronomica rispetto ai 667 milioni di yuan di profitti registrati nel 2018. Nel primo semestre di quest’anno ha registrato utili per 21 miliardi di yuan. I ricavi ammontato a 120,6 miliardi di yuan in crescita di oltre il 40% rispetto al 2018. I ricavi del semestre crescono del 38% a 72,5 miliardi. La piattaforma Alipay, secondo quanto indicato nei documenti ufficiali, aveva a giugno scorso 711 milioni di utilizzatori attivi e può contare su un miliardo di utilizzatori attivi annui.

La decisione di Ant di quotarsi a Hong Kong e Shanghai piuttosto che negli Stati Uniti è in linea con una tendenza crescente delle società cinesi che optano per le quotazioni più vicine a casa, comprese le società del Sol levante quotate negli Stati Uniti che perseguono quotazioni secondarie, o delisting completi dagli Stati Uniti, conseguenza delle tensioni politiche tra gli Stati Uniti e la Cina sui settori finanziario e tecnologico.

Il controllo normativo degli Stati Uniti sulle società asiatiche si è intensificato negli ultimi mesi, rendendo l’ambiente più incerto per le società cinesi che cercano di quotarsi.

Di redazioneSparklingRocks